Loading...

Teresa Salgueiro, musica portoghese fra novità e tradizione

21:00 - Sala Teatrale

Preludi e Fughe - Geografia Antropica

20:30 - Sala Teatrale

Tango di periferia

21:00 - Sala Teatrale

L'attimo fuggente

21:00 - Sala Teatrale

Mirabella racconta Giuseppe Verdi

21:00 - Sala Teatrale

L'amaca di domani

21:00 - Sala Teatrale

Leonardo da Vinci: Anatomie Spirituali

21:00 - Sala Teatrale

Misantropo

21:00 - Sala Teatrale

Mistero Buffo

21:00 - Sala Teatrale

Diario sentimentale di un giornalista

21:00 - Sala Teatrale

After Miss Julie

21:00 - Sala Teatrale

La Bella Addormentata

21:00 - Sala Teatrale

Mirabella racconta Giacomo Puccini

21:00 - Sala Teatrale

Dexter Walker & Zion Movement

21:00 - Sala Teatrale

Il Mentalista - The Game

22:00 - Sala Teatrale

Il Lago dei Cigni

21:00 - Sala Teatrale

Mirabella racconta Gaetano Donizetti

21:00 - Sala Teatrale

Anna dei Miracoli

21:00 - Sala Teatrale

Don Giovanni

20:30 - Sala Teatrale

Barzellette

21:00 - Sala Teatrale

I Soliti Ignoti

21:00 - Sala Teatrale

Vorrei essere figlio di un uomo felice

21:00 - Sala Teatrale

Don Chisciotte

16:00 - Sala Teatrale

Il piacere dell'onestà

21:00 - Sala Teatrale

Se non posso ballare

21:00 - Sala Teatrale

Gershwin Suite / Schubert Frames

21:00 - Sala Teatrale

Gala Giornata mondiale della Danza

21:00 - Sala Teatrale

Istruzioni per diventare fascisti

21:00 - Sala Teatrale

Carmen - La Donna di Siviglia

16:00 - Sala Teatrale

Carmen - Georges Bizet

20:30 - Sala Teatrale

I Legnanesi

21:00 - Sala Teatrale

I Legnanesi (replica)

21:00 - Sala Teatrale

L'amaca di domani

di e con Michele Serra - Regia di Andrea Renzi
Date Evento

09 novembre 2019 ore 21:00

Descrizione

Scrivere ogni giorno, per ventisette anni, la propria opinione sul giornale, è una forma di potere o una condanna? Un esercizio di stile o uno sfoggio maniacale, degno di un caso umano? Bisogna invidiare le bestie, che per esistere non sono condannate a parlare? Le parole, con le loro seduzioni e le loro trappole, sono le protagoniste di questo monologo teatrale comico e sentimentale, impudico e coinvolgente nel quale Michele Serra apre allo spettatore la sua bottega di scrittura.

Le persone e le cose trattate nel corso degli anni – la politica, la società, le star vere e quelle fasulle, la gente comune, il costume, la cultura – riemergono dal grande sacco delle parole scritte con intatta vitalità e qualche sorpresa.
Dipanando la matassa della propria scrittura, Michele Serra fornisce anche traccia delle proprie debolezze e delle proprie manie. Il vero bandolo, come per ogni cosa, forse è nell’infanzia.

Il finale, per fortuna, è ancora da scrivere.

Spazio
Sala Teatrale
Monologando

di e con: Michele Serra
regia: Andrea Renzi

Promotion

Chiedi maggiori informazioni

Contattaci

Promotion

CONTATTO DIRETTO
ACQUISTA BIGLIETTO