Per problemi tecnici il grande attore, cantante, musicista e scrittore italiano Moni Ovadia, protagonista al Centro Eventi il Maggiore a Verbania il prossimo martedì 12 marzo 2019 alle ore 21, presenterà lo spettacolo Dio ride Nish Koshe e non Il Violinista sul Tetto.

A venticinque anni da Oylem Goylem, Moni Ovadia torna a vestire i panni del saggio ebreo errante con nuove storie, umorismo e riflessione drammatica, racconto e canzoni, musica e barzellette alla ricerca di un divino ineffabile presente e assente, vivo e forse inesistente.

Dio ride, Nish Koshe di e con Moni Ovadia e con le musiche dal vivo della Moni Ovadia Stage Orchestra: Maurizio Dehò, Luca Garlaschelli, Albert Florian Mihai, Paolo Rocca, Marian Serban luci Cesare Agoni, Sergio Martinelli scene, costumi ed elaborazione immagini Elisa Savi, progetto audio Mauro Pagiaro regia Moni Ovadia produzione CTB Centro Teatrale Bresciano e Corvino Produzioni

Protagonista sarà il vecchio ebreo errante, con nuove storie e nuove musiche: «Una zattera in forma di piccola scena approdava in teatro venticinque anni fa – scrive Moni Ovadia –. Trasportava cinque musicanti e un narratore di nome Simkha Rabinovich, che raccontava storie di gente esiliata e ne cantava le canzoni. Dopo un quarto di secolo, Simkha e i suoi compagni tornano per continuare la narrazione di quel popolo in permanente attesa, per indagarne la vertiginosa spiritualità con lo stile che ha permesso loro di farsi tramite di un racconto impossibile eppure necessario, rapsodico e trasfigurato, fatto di storie e canti, di storielle e musiche, di piccole letture e riflessioni alla ricerca di un divino presente e assente, redentore che chiede di essere redento nel cammino di donne, uomini e creature viventi verso un mondo di giustizia e di pace». Nello scusarci per la sostituzione dello spettacolo (non dipendente dalla nostre volontà), siamo certi che Moni Ovadia saprà regalare come sempre uno spettacolo intenso e toccante.