Loading...

Stresa Festival Orchestra

20:00 - Sala Teatrale

Conquiste e Dialoghi

20:00 - Sala Teatrale

Grigory Sokolov

21:00 - Sala Teatrale

Nino Frassica

21:00 - Sala Teatrale

Il Nome della Rosa

21:00 - Sala Teatrale

Medea

21:00 - Sala Teatrale

Medea

11:00 - Sala Teatrale

Nuit

16:00 - Sala Teatrale

Paolo Cevoli

21:00 - Sala Teatrale

L'anatra all'arancia

21:00 - Sala Teatrale

Omaggio a Vaslav Nijinsky

21:00 - Sala Teatrale

Serenata per Natale

21:00 - Sala Teatrale

Uto Ughi

21:00 - Sala Teatrale

Francesco Piccolo

21:00 - Sala Teatrale

Piccoli Crimini Coniugali

21:00 - Sala Teatrale

La Vedova Allegra

21:00 - Sala Teatrale

Il Procacciatore

21:00 - Sala Teatrale

La Bella Addormentata

21:00 - Sala Teatrale

Sogno di una notte di mezza estate

21:00 - Sala Teatrale

Perfetta

21:00 - Sala Teatrale

Life

21:00 - Sala Teatrale

Antonio Ornano

21:00 - Sala Teatrale

Piano Recital

21:00 - Sala Teatrale

Qualcuno volò sul nido del cuculo

21:00 - Sala Teatrale

I Legnanesi

21:00 - Sala Teatrale

I Legnanesi

21:00 - Sala Teatrale

Memorie di Pietra

19:00 - Foyer

Serenata per Natale

Musica
Date Evento

20 dicembre 2017 ore 21:00

Descrizione

ORTA FESTIVAL ENSEMBLE

Hans Liviabella - violino

Raffaella Damaschi - pianoforte

Amedeo Monetti - direttore

Felix Mendelssohn Bartholdy

Sinfonia X in si minore per archi

Concerto in re minore per violino, pianoforte e archi

Piotr Ilic Ciaikovski

Serenata in do maggiore per archi op.48

Orta Festival Ensemble

L’Orta Festival Ensemble fondato nel 2004 dall’Associazione Musicale Florestano-Eusebio è formato da musicisti provenienti da prestigiose orchestre e gruppi da camera (Filarmonica della Scala, Mahler Chamber Orchestra, Lucerne Festival Orchestra, Orchestra Mozart, Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra del Teatro Regio di Torino, Quartetto Mantegna, Quintetto Papageno) e da giovani musicisti provenienti da importanti scuole musicali italiane ed europee.

Il repertorio dell’Orta Festival Ensemble comprende opere di Vivaldi, Bach, Haydn, Mozart, Schubert, Mendelssohn, Wagner, Tchaikovsky, Grieg, Brahms, Dvořák, Elgar, Prokofiev, Shostakovich, Hindemith, Schönberg, Britten, Copland, Barber, mentre un particolare progetto è riservato all’esecuzione dei più celebri brani (polke, galop, marce e valzer) della famiglia Strauss nella più intima versione per orchestra d’archi, che l’Ensemble ha eseguito, sotto la direzione di Amedeo Monetti, per l’Unione Musicale di Torino e le Serate Musicali di Milano. Invitato alla rassegna ‘900 in musica della Fondazione Radici nel Futuro di Milano ha eseguito un programma interamente dedicato agli autori della scuola americana del secolo scorso ed è stata in seguito riinvitato per un concerto presso la Basilica di San Marco a Milano in occasione delle celebrazioni del bicentenario della morte di Franz Joseph Haydn. Hanno collaborato con l’ensemble solisti come Enrico Bronzi, Barbara Theler, Dimitri Ashkenazy, Matjaz Rebolj, Zora Slokar, Simonide Braconi, Klaidi Sahatci, Gabriele Pieranunzi, Bruno Canino. L’Orta Festival Ensemble nasce in seno all’ Orta Festival suonando nelle ultime dodici edizioni anche nella Basilica dell’Isola di San Giulio, concessa eccezionalmente per l’occasione.

Spazio
Sala Teatrale

Hans Liviabella, nato a Torino, appartiene ad una famiglia di musicisti: il trisnonno allievo di Rossini, il bisnonno maestro di cappella, il nonno compositore ed il padre violista con cui ha iniziato lo studio del violino all’età di quattro anni. Ha proseguito gli studi con Christine Anderson diplomandosi al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, con S. Accardo all’Accademia Walter Stauffer di Cremona e alla Musikhochschule di Vienna con D. Schwarzberg, dove è stato scelto tra i migliori allievi per un concerto in diretta radiofonica a Mosca in ricordo del celebre insegnante russo Jankelevich. In seguito a un’audizione con Gidon Kremer è stato indirizzato a perfezionarsi con Maja Glezarova del Conservatorio di Mosca e grazie ad una borsa di studio dell’Associazione De Sono di Torino ha potuto approfondire la sua interpretazione musicale anche con S. Georghiu, F. Gulli, il Trio di Trieste e V. Berlinsky. Ha collaborato come primo violino in orchestre sinfoniche e da camera ed è regolarmente invitato dalla Chamber Orchestra of Europe, collaborando con C. Abbado, N. Harnoncourt, B. Haytink, J. E. Gardiner, H. Holliger. Ha vinto il concorso per violino di spalla dell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna e suona come prima parte nell’Orchestra della Svizzera Italiana. Ha inciso per la casa discografica Arkadia le Sonate op. 2 e op. 5 per violino e basso di Vivaldi e per la Forlane il Concerto per violino op. 7 n. 2 di Joseph Boulogne Chevalier de Saint-Georges con l’Orchestra della Svizzera Italiana, recentemente eseguito alla Salle Gaveau di Parigi in prima mondiale. Suona un violino Guarneri appartenente alla collezione Enrico Costa di Genova.

Pianista milanese, si è diplomata presso il Conservatorio della sua città, perfezionandosi successivamente con B. Canino presso la Musikhochschule di Berna. Ha seguito diverse masterclass con A. Schiff, A. Kontarsky, V. Margulis e G. Pludermacher. Appassionata camerista ha studiato nella classe di Hortense Cartier-Bressons al CNR di Boulogne-Billancourt (Parigi) nelle formazioni di duo e trio, ottenendo due Premier Prix e ha poi conseguito il Master in musica da camera presso l’Accademia Pianistica Incontri col Maestro di Imola sotto la guida di Pier Narciso Masi. Ha seguito i corsi del Trio di Trieste e Maureen Jones presso la Scuola superiore internazionale di Duino e dell’Accademia Musicale Chigiana di Siena. Dopo numerosi premi in concorsi per giovani, si è affermata al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Acqui Terme vincendo il Primo Premio assoluto in duo con il violinista francese Jacques Gandard. Collabora regolarmente con musicisti quali B. Theler, B. Canino, A. Ballista, S. Gazeau, A. Carbonare, Z. Slokar, Quintetto Papageno e ha suonato tra gli altri con L. Borrani, G. Pieranunzi, A. Ganz, M. Sirbu, P. N. Masi, M. Piva per importanti associazioni e festival internazionali (Società dei Concerti di Milano, Estate Musicale Chigiana, Lingotto Musica, Festival des Arcs, Ravello Concerti a Villa Rufolo, Arte e Musica sul Lario, Auditorium di Milano, Orta Festival, Estate Musicale di Portogruaro, Schloss Hünigen di Konolfingen, Bern Grosser Saal, Wolkensteinsaal di Costanza, Zunft zur Waag di Zurigo, Auditorium di Boulogne-Billancourt, Parigi Associazione Piano con moto). Nel 2010 è stata pianista collaboratrice alle masterclass del clarinettista Alessandro Carbonare presso l’Académie Tibor Varga di Sion. È docente di pianoforte presso l’Accademia Vivaldi di Locarno (Svizzera), presso la quale ricopre anche il ruolo di collaboratrice alla direzione. Dal 2016 è vicepresidente della Fesmut, Associazione delle Scuole di Musica del Canton Ticino.

Amedeo Monetti Compie gli studi di composizione, direzione di coro e direzione d’orchestra presso i Conservatori di Torino, Venezia e Roma. Partecipa al corso straordinario in direzione d’orchestra tenuto da Franco Ferrara al Teatro La Fenice di Venezia e, sempre con Ferrara, si perfeziona all’Accademia Chigiana di Siena dove ottiene il Diploma d’Onore, massimo riconoscimento. A Parigi, a seguito di un’audizione internazionale, viene scelto da Sejii Ozawa per partecipare al corso di direzione d’orchestra a Tanglewood (USA), tenuto da Leonard Bernstein e dallo stesso Ozawa. Già direttore stabile del Teatro Filarmonico di Verona, la sua attività lo porta a dirigere per le più importanti istituzioni lirico-sinfoniche italiane, con una particolare attenzione alla riscoperta di rarità del repertorio operistico di compositori quali Rossini, Jommelli, Hasse, Janáček, Britten. All’estero, fra le orchestre con cui collabora, si segnala la London Symphony Orchestra, la Guidhall London Orchestra, l’English Chamber Orchestra, l’Orchestre National de France. Registra per la RAI, la tedesca ZDF e per la Radio della Svizzera italiana. Si dedica da anni alla formazione di giovani musicisti: in collaborazione con il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto ha portato in Giappone una felice edizione di Nozze di Figaro di Mozart e con l’Istituzione Sinfonica Abruzzese ha tenuto corsi d’orchestra per giovani musicisti selezionati dall’Accademia del Teatro alla Scala, l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino e l’Accademia Musicale di Santa Cecilia. È direttore principale dell’Orchestra da Camera di Milano e direttore artistico della Fondazione di Orta Festival, importante rassegna musicale che si svolge da anni sulle rive del lago d’Orta e si avvale della presenza di musicisti di livello internazionale. È docente di Orchestra presso il Conservatorio G. Verdi di Milano.

PREZZI:

INTERO : I SETTORE € 20 II SETTORE € 17

OVER 65: I SETTORE € 18 II SETTORE € 15.50

RIDOTTO CONV. E ABB.: I SETTORE € 17.50 II SETTORE: € 15

UNDER 26 : I SETTORE € 16 II SETTORE € 13.50

diritti di prevendita € 1,50 fino a 2 ore prima dello spettacolo

Lo spettacolo è incluso nell'abbonamento MUSICA - 3 SPETTACOLI

PREZZI ABBONAMENTO:

INTERO : I SETTORE € 48 II SETTORE € 39

OVER 65: I SETTORE € 42 II SETTORE € 36

UNDER 26 : I SETTORE € 36 II SETTORE € 30

Promotion

CONTATTO DIRETTO
ACQUISTA BIGLIETTO